La Storia

L’idea di creare anche a Filottrano una società sportiva come ne stavano sorgendo nei paesi limitrofi negli anni successivi alla prima guerra mondiale, nacque da alcuni appassionati già noti per avere intrapreso altre iniziative sportive.
Era l’estate 1921.

Per far si che questa iniziativa fosse sviluppata con interesse, si pensò di creare un circolo sportivo a Filottrano, al quale aderirono personaggi simpatizzanti dello sport.

Si iscrisse alla Società anche un dinamico Sacerdote, D. Rodolfo Sabbatici. Promotore di questa iniziativa, Mario Galizia il quale portò dentro la Società Giuseppe Zepponi ciclista dilettante che doveva poi con i suoi successi, dar lustro alla Società confermando la felice scelta del nome: “UNIONE SPORTIVA VICTORIA DI FILOTTRANO”.

Alla prima particolare assemblea costitutiva della Società si nominò presidente per acclamazione “Don Rodo” e segretario “sor Checco” che erano risultati poi i soci che avevano versato l’offerta più consistente.
Uno dei principali problemi che si dovettero affrontare era quello di trovare una sede.

Il problema fu risolto trovando l’affitto presso una ex bottega di un sarto presso la piazza principale Garibaldi, e fu subito stabilito di abbonarsi alla Gazzetta dello Sport e alla Domenica Sportiva. E così la Società Sportiva Victoria di Filottrano fu varata ed accolta con entusiasmo e simpatia da giovani e meno giovani smaniosi di esprimersi in qualche attività.
E la Victoria cominciò l’attività sportiva quasi alla “garibaldina”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *